[Oa-italia] post-print vs versione editoriale: dubbio su deposito in IRIS

Elena Giglia elena.giglia a unito.it
Ven 31 Ago 2018 15:37:13 CEST


Cara Anna
solo un'aggiunta nel testo

Il giorno ven 31 ago 2018 alle ore 11:29 annamp a unige.it <annamp a unige.it>
ha scritto:

> Cara Elena,
> grazie, chiarissimo e hai centrato proprio il punto: evitare il doppio
> lavoro ai docenti e la ridondanza. Ora, interverro' con piu' tranquillita'
>
> noi a Torino abbiamo risolto chiedendo di inserire nella scheda prodotto
> la relativa URL in arXiv
>
> da neofita, non e' meglio avere il file open depositato in IRIS piuttosto
> che solo l'indicazione URL? O meglio, il DC element <dc:rights> non si
> compila solo con il deposito del file? (penso a progetti di indicizzazione
> https://knowledge.exlibrisgroup.com/Primo/Content_Corner/Product_Documentation/Institutional_Repository_Program,
> legato al nostro discovery tool, ma vado OT, quindi mi fermo)
>
in teoria si', come dice Paola anche per stastiche, ma noi abbiamo
preferito cosi' per evitare "sommosse" - dato che da noi e' pressoche'
obbligatorio. Noi abbiamo optato per salvaguardare l'interesse del docente.
Quanto faccio i controlli sulla conformita' al regolamento filtro tutte le
URL con arXiv e do quei prodotti per conformi.

>
> Magari puoi chiarirmi ancora questo: perche' alcune policy editoriali
> permettono il post-print senza embargo solo in arXive e non in IRIS (o
> altri IR)? Anche in questo caso faccio fatica a digerire la contraddizione,
> soprattutto se legato a prodotti H2020
>

e' una evidente contraddizione, oltre che un capriccio da parte degli
editori.
Tempo fa Alessandro Sarretta aveva posto il problema mi pare proprio qui in
lista, chiedendo se altri archivi possono essere assimilati ad arXiv. Credo
che la distinzione sia stata fatta perche' quelli "privilegiati" sono gli
archivi piu' antichi e utilizzati.

Resta il fatto che le regole e i come dove quando degli editori sono
veramente un capriccio: se vuoi divertirti, leggi
What does ‘green’ open access mean? Tracking twelve years of changes to
journal publisher self-archiving policies, 2016, da cui risulta che
the volume of restrictions around *how, where* and *when* self-archiving
may take place has increased 119%, 190% and 1000% respectively

http://journals.sagepub.com/doi/abs/10.1177/0961000616657406

Grazie a te
eg



> grazie ancora
> anna
>
> Il 31/08/2018 10:58, Elena Giglia ha scritto:
>
> Cara Anna Maria,
> noi a Torino abbiamo risolto chiedendo di inserire nella scheda prodotto
> la relativa URL in arXiv.
> Cosi' si evita il doppio lavoro ai docenti e si evita ridondanza, perche'
> il file gia' risiede in un archivio aperto.
> Unpaywall pero' dovrebbe mostrare la versione di arXiv, se no il problema
> va segnalato.
> In ogni caso, poiche' i files depositati in arXiv o PMC sono open, sono
> riutilizzabili a tuo piacere.
> Cari saluti
> egiglia
>
>
> Il giorno ven 31 ago 2018 alle ore 10:49 annamp a unige.it <annamp a unige.it>
> ha scritto:
>
>> cari colleghi,
>> ho un dubbio "terra-terra", spero di poter avere da voi un supporto e un
>> consiglio (chiedo scusa a chi non si occupa di archivi istituzionali/IRIS)
>>
>> E' possibile/corretto depositare in IRIS, secondo voi, il post-print
>> preso per esempio da arxive.org o europePMC (con le relative
>> intestazioni)?
>>
>> Chiedo questo perche' purtroppo sembra molto complesso per gli autori
>> della mia Universita' depositare il proprio file post-print (privo di
>> marche ed intestazioni). Mi trovo quindi nella situazione di avere in IRIS
>> file ad accesso chiuso e nel nostro discovery tool (nonche' via unpaywall)
>> il post-print OA (via arxive.org o altri repository). Questa
>> contraddizione mi sembra..."fantozziana"...
>>
>> Non so se sono riuscita a spiegare il mio dubbio.
>>
>> Grazie a chi vorra' illuminarmi!
>>
>> Buona giornata
>> Anna Maria
>>
>>
>> --
>> _________________________________
>> Dott.ssa Anna Maria Pastorini
>> Servizio Sistema bibliotecario di Ateneo
>> Universita’ degli studi di Genova
>> Piazza dell’Annunziata, 6
>> 010-20951554
>> 010-20951552
>>
>> _______________________________________________
>> OA-Italia mailing list
>> OA-Italia a openarchives.it
>> https://liste.cineca.it/cgi-bin/mailman/listinfo/oa-italia
>> PLEIADI: http://www.openarchives.it/pleiadi/
>
>
>
> --
> dr. Elena Giglia
> UnitÓ di progetto Open Access
> Direzione Ricerca e Terza Missione
> Universita' degli Studi di Torino
> tel. +39.011.670*.4191*
> Skype: egiglia
> www.oa.unito.it
>
> *NOAD OpenAIRE Italy*
> https://www.openaire.eu/
> noad-it a openaire.eu
>
>
>
> _______________________________________________
> OA-Italia mailing listOA-Italia a openarchives.ithttps://liste.cineca.it/cgi-bin/mailman/listinfo/oa-italia
> PLEIADI: http://www.openarchives.it/pleiadi/
>
>
> --
> _________________________________
> Dott.ssa Anna Maria Pastorini
> Servizio Sistema bibliotecario di Ateneo
> Universita’ degli studi di Genova
> Piazza dell’Annunziata, 6
> 010-20951554
> 010-20951552
>
> _______________________________________________
> OA-Italia mailing list
> OA-Italia a openarchives.it
> https://liste.cineca.it/cgi-bin/mailman/listinfo/oa-italia
> PLEIADI: http://www.openarchives.it/pleiadi/



-- 
dr. Elena Giglia
UnitÓ di progetto Open Access
Direzione Ricerca e Terza Missione
Universita' degli Studi di Torino
tel. +39.011.670*.4191*
Skype: egiglia
www.oa.unito.it

*NOAD OpenAIRE Italy*
https://www.openaire.eu/
noad-it a openaire.eu
-------------- parte successiva --------------
Un allegato HTML Ŕ stato rimosso...
URL: <http://liste.cineca.it/pipermail/oa-italia/attachments/20180831/0433808e/attachment-0001.html>


Maggiori informazioni sulla lista OA-Italia