[Oa-italia] Un'infrastruttura europea pubblica per l'open access: una proposta

Elena Giglia elena.giglia a unito.it
Mer 10 Maggio 2017 09:07:16 CEST


Infatti. Guarda la prima delle 12 azioni della Amsterdam Call for Action
for Open Science (
http://www.wou.edu/wp/bakersc/2016/06/10/document-amsterdam-call-for-action-on-open-science/),
che in Italia viene sistematicamente ignorata ma in Olanda ha dato origine
al National Plan for Open science:

The twelve actions are:

   1. *change assessment, evaluation, and reward systems in science*
   2. facilitate text and data mining of content
   3. improve insight into intellectual property rights and issues such as
   privacy
   4. *create transparency on the costs and conditions of academic
   communication*
   5. introduce FAIR and secure data principles
   6. set up common e-infrastructures
   7. adopt open access principles
   8. stimulate new publishing models for knowledge transfer
   9. stimulate evidence-based research on innovations in open science
   10. develop, implement, monitor and refine open access plans
   11. involve researchers and new users in open science
   12. encourage stakeholders to share expertise and information on open
   science

Personalmente ritengo molto importante anche la 4.

*Sui nuovi modelli di pubblicazione*: oltre agli overlay journals, non va
trascurata anche la spinta verso i preprint. BiorXiv ha ricevuto da poco un
enorme finanziamento dalla Chan Zuckerberg Found.; e la Open Science
Framework ospita gia' almeno 6 archivi disciplinari, tipo SocarXiv,
Agrixiv, Psycarxiv... (https://osf.io/preprints)

Ma in Italia abbiamo l'ANVUR e le mediane e l'ASN, che hanno creato una
generazione "distorta", per cui vedi mail successiva.

Buona giornata

eg



Il giorno 10 maggio 2017 08:35, Alessandra Bianchi <
alessandra.bianchi a unibg.it> ha scritto:

> Bella l'idea dell'overlay e della migrazione dei comitati editoriali, come
> Lingua ==> Glossa. Ma tutto ci˛ implica una modifica.... copernicana della
> valutazione bibliometrica. O no?
>
> Il 09 mag 2017 22:23, "Elena Giglia" <elena.giglia a unito.it> ha scritto:
>
>> Buonasera,
>> l'idea della piattaforma di pubblicazione e' in linea con quanto Bjorn
>> Brembs va sostenendo da tempo sul suo blog http://bjoern.brembs.net/2016/
>> 05/why-havent-we-already-canceled-all-subscriptions/ (ce lo ha anche
>> raccontanto a Roma lo scorso anno: la similitudine e' con Skype, nella sua
>> universitÓ le chiamate Skype sono gratis, chi vuoel usare il telefono
>> tradizionale paga sul suo stipendio. Cosi' chi vuole continuare a usare le
>> riviste tradizionali puo' pagare di tasca sua. Ma i soldi pubblici
>> dovrebbero andare in uan infrastruttura che permetta lo scambio di
>> documenti: http://streaming.cineca.it/DefaultPlayer/div.php?evento=open
>> AIRE/brembs)
>>
>> Il momento sembra favorevole, dato che e' l'Unione europea che ha preso
>> l'iniziativa:
>> http://science.sciencemag.org/content/355/6332/1357
>> come ci ha raccontato JC Burgelmann a Berlino a marzo (
>> https://www.open-science-conference.eu/wp-content/uploads/
>> 2016/02/Burgelman_2017-Science-2-Berlin-March-2017.pdf). Personalmente
>> sono favorevolissima.
>>
>> Ci sono pero' resistenze da parte delle aree umane e sociali, in cui il
>> ruolo degli editori (anche Open Access) resta piu' incisivo rispetto alle
>> scienze esatte.
>>
>> In questi giorni si sta svolgendo a Venezia l'Annual Meeting di COAR, in
>> cui (almeno da Twitter) sembra siano state presentate cose molto
>> interessanti: https://www.coar-repositories.
>> org/community/coar-annual-meeting-2017/programme/
>>
>> Quanto a OPERAS, e' un progetto ombrello non ancora operativo.
>> Il primo passo verso OPERAS, e unico progetto attivo, recentemente
>> finanziato in H2020, e' HIRMEOS: durera' tre anni e allineera' le
>> principali piattaforme di pubblicazione di monografie Open Access quanto a
>> identificazione, annotazione ecc.: http://www.hirmeos.eu/
>> A questo partecipa l'Universita' di Torino, attraverso il mio ufficio,
>> con altri partner internazionali.
>>
>> Insomma, ci sono sviluppi interessanti da seguire.
>> Saluti
>> eg
>>
>> Il giorno 9 maggio 2017 14:32, Maria Cassella <maria.cassella a unito.it>
>> ha scritto:
>>
>>> Cari,
>>> ho scorso velocemente. Resto sempre un po' perplessa quando si parla di
>>> costruire un'infrastruttura pubblica europea. A mio modesto avviso
>>> l'infrastruttura esiste giÓ; Ŕ per lo piu' gestita dalle universitÓ, dai
>>> centri di ricerca. Va potenziata sicuramente, vanno strette piu'
>>> collaborazioni che sono di natura politica pi¨ che tecnologica, perche' la
>>> tecnologia esiste ed Ŕ giÓ potente. Vanno realizzate sinergie.
>>> Concordo, quindi, in assoluto sul modello federato, ma sostenuto da
>>> politiche di collaborazione. L'esperienza di COAR dimostra i benefici della
>>> collaborazione.
>>> A proposito dell'infrastruttura conoscete tutti immagino OPERAS
>>> http://operas.hypotheses.org/aboutoperas . Vi partecipano alcune
>>> universitÓ italiane tra cui la mia e la CRUI. SarÓ interessante vedere i
>>> suoi risultati.
>>> Saluti alla lista
>>> mc
>>>
>>> Il giorno 9 maggio 2017 14:14, Paola Gargiulo <p.gargiulo a cineca.it> ha
>>> scritto:
>>>
>>>> Carissimi,
>>>>
>>>> Un interessante post a cura di *Benedikt Fecher, Sascha Friesike,
>>>> Isabella Peters e Gert G. Wagner  *Ŕ stato pubblicato sul blog di LSE
>>>> in cui viene espressa una proposta pratica volta alla creazione di un'
>>>> infrastruttura europea pubblica per l'open access .
>>>>
>>>> http://blogs.lse.ac.uk/impactofsocialsciences/2017/04/10/rat
>>>> her-than-simply-moving-from-paying-to-read-to-paying-to-publ
>>>> ish-its-time-for-a-european-open-access-platform/
>>>> Sul blog di  OpenAIRE, Tony Ross Hellauer ha commentato il post
>>>> evidenziando che sia preferibile un modello partecipativo e federato,
>>>> piuttosto che un approccio monolitico che a sua volta creerebbe una forma
>>>> di monopolio sottolineando il contributo che OpenAIRE potrebbe dare in
>>>> quanto ha gia' realizzato un serie di servizi e che l’European Open Science
>>>> Cloud potrebbe essere la casa naturale di questa iniziativa e che il punto
>>>> p¨ spinoso Ŕ come sempre definire la governance.
>>>>
>>>> https://blogs.openaire.eu/?p=1961
>>>> Sul sito di AISA abbiamo pubblicato una notizia articolata sulla
>>>> proposta che Ŕ molto in linea con le posizioni di AISA sui temi affrontati.
>>>> http://aisa.sp.unipi.it/uninfrastruttura-pubblica-per-lacces
>>>> so-aperto-in-europa-una-proposta/
>>>> Commenti sono benvenuti
>>>>
>>>> Cordialmente
>>>> Paola
>>>>
>>>> --
>>>> Paola Gargiulo
>>>> OpenAIRE NOAD- National Open Access Desk-Italia
>>>> CINECA, Interuniversity Consortium for ICT & HPC
>>>> Via R. Sanzio 4, I-20090 Segrate MI, Italyemail:p.gargiulo a cineca.it
>>>> phone +39 02 26995-218
>>>> mobile + 39 328 9507 128
>>>> skype paolafoca
>>>>
>>>>
>>>> _______________________________________________
>>>> OA-Italia mailing list
>>>> OA-Italia a openarchives.it
>>>> http://openarchives.it/mailman/listinfo/oa-italia
>>>> PLEIADI: http://www.openarchives.it/pleiadi/
>>>>
>>>
>>>
>>> _______________________________________________
>>> OA-Italia mailing list
>>> OA-Italia a openarchives.it
>>> http://openarchives.it/mailman/listinfo/oa-italia
>>> PLEIADI: http://www.openarchives.it/pleiadi/
>>>
>>
>>
>>
>> --
>> dr. Elena Giglia
>> UnitÓ di progetto Open Access
>> Direzione Ricerca e Terza Missione
>> Universita' degli Studi di Torino
>> tel. +39.011.670 <+39%20011%20670>*.4191*
>> www.oa.unito.it
>>
>> _______________________________________________
>> OA-Italia mailing list
>> OA-Italia a openarchives.it
>> http://openarchives.it/mailman/listinfo/oa-italia
>> PLEIADI: http://www.openarchives.it/pleiadi/
>>
>
> _______________________________________________
> OA-Italia mailing list
> OA-Italia a openarchives.it
> http://openarchives.it/mailman/listinfo/oa-italia
> PLEIADI: http://www.openarchives.it/pleiadi/
>



-- 
dr. Elena Giglia
UnitÓ di progetto Open Access
Direzione Ricerca e Terza Missione
Universita' degli Studi di Torino
tel. +39.011.670*.4191*
www.oa.unito.it
-------------- parte successiva --------------
Un allegato HTML Ŕ stato rimosso...
URL: <http://liste.cineca.it/pipermail/oa-italia/attachments/20170510/e45549c8/attachment.html>


Maggiori informazioni sulla lista OA-Italia