[Oa-italia] italian paid open access

Rosa Maiello rosa.maiello a uniparthenope.it
Lun 1 Mar 2010 09:27:35 CET


La nota di contatto secondo me Ŕ una buona idea.
Ad ogni modo, la questione va approfondita: se l'editore Ŕ italiano e se la 
docente non ha mai firmato un contratto che gli attribuisce l'esclusiva sul 
riutilizzo dell'articolo, o se prima della pubblicazione non le Ŕ mai stata 
segnalata per accettazione la policy dell'editore sull'open access, dovrebbe 
trovare applicazione la legge italiana, in particolare il combinato disposto 
degli artt. 38 comma 2 e 42  Legge 633/1941 che riporto di seguito.
Art. 38 comma 2:
"Ai singoli collaboratori dell'opera collettiva Ŕ riservato il diritto di 
utilizzare la propria opera separatamente, con l'osservanza dei patti 
convenuti, e in difetto, delle norme seguenti."
Art. 42:
"L'autore dell'articolo o altra opera che sia stato riprodotto in un'opera 
collettiva* ha diritto di riprodurlo in estratti separati o raccolti in 
volume, purchÚ indichi l'opera collettiva dalla quale Ŕ tratto e la data di 
pubblicazione.
Trattandosi di articoli apparsi in riviste o giornali, l'autore, salvo patto 
contrario, ha altresý il diritto di riprodurli in altre riviste o giornali."

N.B.: giornali e riviste sono una specie del genere "opere collettive". 
Secondo l'art. 42, l'autore mantiene il diritto di "riprodurlo in estratti 
separati" salvo espresso patto contrario. Ovviamente l'autore pu˛ riprodurre 
la *sua* versione, non quella riveduta/corretta dall'editore. Per la legge 
italiana, il fatto di avere inviato l'articolo per la pubblicazione 
attribuisce all'editore il diritto di pubblicarlo per la prima volta entro 6 
mesi (vedi art. 39), ma non necessariamente quello di riutilizzarlo, 
ripubblicarlo etc.

Cordiali saluti,
Rosa Maiello

----
Dott. Rosa Maiello - Direttore della Biblioteca centrale - UniversitÓ degli 
studi di Napoli "Parthenope"
Via F. Acton, 38 - 80133 Napoli - Italy - tel. +39 081 5475176; fax +39 081 
5475186
e-mail rosa.maiello a uniparthenope.it - homepage: 
http://biblioteca.uniparthenope.it








Gentili colleghe,

vi sottopongo un caso emblematico.
Una nostra docente vorrebbe depositare ad accesso aperto la versione
referata di un articolo giÓ pubblicato su una rivista italiana.
Come di prassi in questi casi, le chiedo di contattare l'editore, che
per tutta risposta la rimanda ad una pagina del proprio sito,
che contiene l '"Open Access Option" (fino a quel momento sconosciuta
alla nostra autrice) consistente nel pagamento di 1.750,00 euro per
articolo, esclusi eventuali additional fees applicabili!

La nostra docente non vuole demordere (sono parole sue) e mi chiede come
fare per rendere comunque disponibile il testo dell'articolo.
Mi sembra altamente improbabile che l'editore possa, in seconda istanza,
concedere il deposito di una versione diversa dell'articolo.
L'idea sarebbe quindi di aggiungere ai metadati una nota di contatto con
l'autore per la richiesta di una copia, una sorta di "fair use button"
testuale.

Vedo tra l'altro che questa opzione Ŕ quella scelta dalle policy della
LUISS di recente pubblicazione:

In ogni caso, i metadati bibliografici saranno immediatamente
accessibili e sarÓ
possibile ad ognuno, mediante un apposito pulsante, fare richiesta del
testo all'autore
(http://openaccess.eprints.org/index.php?/archives/274-guid.html).

Purtroppo nel DSpace (perlomeno nel nostro) non c'Ŕ il bottone... vorrei
sapere se la soluzione "nota di contatto" vi sembra buona e se qualcuno
di voi l'ha giÓ implementata nel proprio archivio.

grazie,
ale.b


P.S.: su questo editore "signore dei Sith" c'Ŕ un articolo interessante
di Claudio Giunta <http://www.claudiogiunta.it/>, pubblicato sulla
Rivista dei Libri <http://www.larivistadeilibri.it/2010/02/giunta.html>
di questo mese:
Quanto (ci) costa l'editoria accademica?

-- 
Alessandra Bianchi
UniversitÓ degli studi di Bergamo
Aisberg - Archivio istituzionale dell'UniversitÓ di Bergamo
http://dspace-unibg.cilea.it/oa/



-------------- parte successiva --------------
Un allegato HTML Ŕ stato rimosso...
URL: 
http://www.openarchives.it/pipermail/oa-italia/attachments/20100226/164b51cb/attachment-0001.htm

------------------------------

Message: 2
Date: Fri, 26 Feb 2010 12:32:21 +0100
From: Andrea Marchitelli <marchitelli a cilea.it>
Subject: [Oa-italia] Open come opportunita' - Seminario CASPUR/CILEA
To: "Lista di discussione su temi relativi all'accesso aperto"
<oa-italia a openarchives.it>
Message-ID:
<82bc1f831002260332r7eb635ebn3e71c41e74a51b08 a mail.gmail.com>
Content-Type: text/plain; charset=UTF-8

Cari colleghi,
al convegno delle Stelline (Milano - 11 e 12 marzo 2010)  CASPUR e
CILEA saranno presenti con uno stand nella Sala Solari (STAND D 2
PIANO TERRA) nel quale forniranno informazioni sulle loro rispettive
attivit├ sull'Open Access e   su quanto sta avvenendo in Italia e
all'estero in questo ambito.
L'iniziativa conferma l'impegno di  entrambi i consorzi di   aumentare
la conoscenza in Italia dell'Open Access e  favorirne lo sviluppo.

I due consorzi hanno inoltre organizzato una sessione  dedicata agli
strumenti, ai servizi e alle potenzialit├ dell'accesso aperto  dal
titolo "Open come nuova pportunit├ per le biblioteche"
Venerdi' 12 marzo
Palazzo delle Stelline - Corso Magenta 62 - Milano
Sala Leonardo
Ore 9.30 - 13.00

La sessione intende favorire la riflessione e la discussione sulle
opportunit├ di scelta orientate in ottica "open" in tempo di crisi
comprendo diversi aspetti dalla comunicazione scientifica, ai modelli
economici, ai sw open source, al riuso dei metadati. A questo
proposito partecipera' alla sessione, Jens Vigen il direttore della
biblioteca del CERN che recentemente ha aperto i record bibliografici
del suo catalogo a terze parti.
Durante la  giornata inoltre  vi sara' una chiacchierata con Mauro
Guerrini, Presidente sull'AIB e autore di un volume che sta per uscire
dedicato appunto all'accesso aperto.
Sara' presentato  poi per la prima volta in Italia il progetto
OpenAire di cui CASPUR e' un partner. (seguira' un messaggio separato
su questa iniziativa)
OpenAire - Open Access Infrastructure for Research in Europe- il nuovo
progetto finanziato dall'UE all'interno del Settimo Programma Quadro
(FP7), finalizzato alla creazione di una infrastruttura digitale e di
meccanismi di sostegno per l'identificazione, il deposito,  il
monitoraggio e l'accesso aperto al testo completo  degli articoli
scientifici finanziati dall'interno del Settimo Programma Quadro (FP7)
e dall'ERC - European Research Council.


Programma
Coordina Stefano Ballerio (Universita' degli Studi di Milano)

 *   L'economia delle riviste open access. Elena Giglia (Universita'
degli Studi di Torino),

 *  Open access come business model. Susanna Mornati (CILEA)

 *    Catalogue once - Open the catalogues. Jens Vigen (CERN)

 *   Conversazione sull'open access.  Mauro Guerrini (Universita'
degli Studi di Firenze, AIB),

 * OpenAIRE, Open Access Infrastructure for Research in Europe. Mauro
Guerrini (Universita' degli Studi di Firenze, AIB),

 *Soluzioni e strumenti aperti per le     biblioteche (Koha) e
l'editoria elettronica (DSpace, OCS, OJS...).  Andrea Marchitelli
(CILEA),


Maggiori informazioni sul Convegno su come raggiungerlo
http://www.bibliotecheoggi.it/stelline2010/trasporti.html

Vi aspettiamo numerosi!
Andrea Marchitelli
___________________________________________________________
Andrea Marchitelli <marchitelli a cilea.it>

CILEA - Sezione Servizi per le Biblioteche e l'Editoria elettronica
    <http://www.cilea.it> - Via Ciro il Grande, 16, I-00144 ROMA
    Tel. 0659292856 -- Fax 065913770
    Skype: andreamarchitelli



------------------------------

Message: 3
Date: Fri, 26 Feb 2010 12:42:22 +0100
From: Andrea Marchitelli <marchitelli a cilea.it>
Subject: [Oa-italia] Re: Open come opportunita' - Seminario
CASPUR/CILEA
To: "Lista di discussione su temi relativi all'accesso aperto"
<oa-italia a openarchives.it>
Message-ID:
<82bc1f831002260342g68a74ccbh40a70de65ad5d15a a mail.gmail.com>
Content-Type: text/plain; charset=UTF-8

Cari colleghi,
c'era un errore nel programma che avete appena letto, lo invio
nuovamente, corretto.

Cari colleghi,
al convegno delle Stelline (Milano - 11 e 12 marzo 2010)  CASPUR e
CILEA saranno presenti con uno stand nella Sala Solari (STAND D 2
PIANO TERRA) nel quale forniranno informazioni sulle loro rispettive
attivit├ sull'Open Access e   su quanto sta avvenendo in Italia e
all'estero in questo ambito.
L'iniziativa conferma l'impegno di  entrambi i consorzi di   aumentare
la conoscenza in Italia dell'Open Access e  favorirne lo sviluppo.

I due consorzi hanno inoltre organizzato una sessione  dedicata agli
strumenti, ai servizi e alle potenzialit├ dell'accesso aperto  dal
titolo "Open come nuova pportunit├ per le biblioteche"
Venerdi' 12 marzo
Palazzo delle Stelline - Corso Magenta 62 - Milano
Sala Leonardo
Ore 9.30 - 13.00

La sessione intende favorire la riflessione e la discussione sulle
opportunit├ di scelta orientate in ottica "open" in tempo di crisi
comprendo diversi aspetti dalla comunicazione scientifica, ai modelli
economici, ai sw open source, al riuso dei metadati. A questo
proposito partecipera' alla sessione, Jens Vigen il direttore della
biblioteca del CERN che recentemente ha aperto i record bibliografici
del suo catalogo a terze parti.
Durante la  giornata inoltre  vi sara' una chiacchierata con Mauro
Guerrini, Presidente sull'AIB e autore di un volume che sta per uscire
dedicato appunto all'accesso aperto.
Sara' presentato  poi per la prima volta in Italia il progetto
OpenAire di cui CASPUR e' un partner. (seguira' un messaggio separato
su questa iniziativa)
OpenAire - Open Access Infrastructure for Research in Europe- il nuovo
progetto finanziato dall'UE all'interno del Settimo Programma Quadro
(FP7), finalizzato alla creazione di una infrastruttura digitale e di
meccanismi di sostegno per l'identificazione, il deposito,  il
monitoraggio e l'accesso aperto al testo completo  degli articoli
scientifici finanziati dall'interno del Settimo Programma Quadro (FP7)
e dall'ERC - European Research Council.


Programma
Coordina Stefano Ballerio (Universita' degli Studi di Milano)

 * L'economia delle riviste open access. Elena Giglia (Universita'
degli Studi di Torino),

 * Open access come business model. Susanna Mornati (CILEA)

 * Catalogue once - Open the catalogues. Jens Vigen (CERN)

 *   Conversazione sull'open access.  Mauro Guerrini (Universita'
degli Studi di Firenze, AIB),

 * OpenAIRE, Open Access Infrastructure for Research in Europe. Paola
Gargiulo (CASPUR),

 * Soluzioni e strumenti aperti per le     biblioteche (Koha) e
l'editoria elettronica (DSpace, OCS, OJS...).  Andrea Marchitelli
(CILEA),


Maggiori informazioni sul Convegno su come raggiungerlo
http://www.bibliotecheoggi.it/stelline2010/trasporti.html

Vi aspettiamo numerosi!
Andrea Marchitelli
___________________________________________________________
Andrea Marchitelli <marchitelli a cilea.it>

CILEA - Sezione Servizi per le Biblioteche e l'Editoria elettronica
   <http://www.cilea.it> - Via Ciro il Grande, 16, I-00144 ROMA
   Tel. 0659292856 -- Fax 065913770
   Skype: andreamarchitelli



------------------------------

_______________________________________________
OA-Italia mailing list
OA-Italia a openarchives.it
http://openarchives.it/mailman/listinfo/oa-italia


Fine di Digest di OA-Italia, Volume 41, Numero 15
*************************************************


--------------------------------------------------------------------------------



Nessun virus nel messaggio in arrivo.
Controllato da AVG - www.avg.com
Versione: 8.5.435 / Database dei virus: 271.1.1/2710 -  Data di rilascio: 
02/25/10 19:57:00





Maggiori informazioni sulla lista OA-Italia