[Oa-italia] Nasce la Guild of European Research Intensive Universities: Open Science e cultura della condivisione

Paola Gargiulo p.gargiulo a cineca.it
Ven 2 Dic 2016 13:25:42 CET


Riportiamo la notizia trovata su Unibo Magazine.

http://www.magazine.unibo.it/archivio/2016/11/23/nasce-la-guild-of-european-research-intensive-universities

Bologna infatti risulta essere tra le 18 universitÓ europee (Glasgow, 
G÷ttingen,Ghent, Groningen, Krakow (Jagiellonian), Oslo, TŘbingen, 
Uppsala, Vienna, Warick e altre ancora) fondatrici della nuova 
associazione,*Guild of European Research Intensive Universities* che 
punta a sviluppare soluzioni innovative per alcune delle sfide sociali e 
scientifiche che l’Europa è chiamata ad affrontare.

http://www.the-guild.eu/

Annunciata alcuni mesi fa sul sito dell'EUA- European Universities 
Association 
http://www.eua.be/activities-services/news/newsitem/2016/06/23/guild-of-european-research-intensive-universities-in-the-works, 
il 21 novembre scorso Ŕ stata presentata l'associazione a Bruxelles e 
tra temi all'ordine del giorno vi è stato "l’Open Science e il cambio 
culturale per una vera condivisione di informazioni e dati, i 
finanziamenti per la ricerca e la valutazione dell’eccellenza, nuovi 
strumenti e competenze che le universitÓ devono essere in grado di 
fornire agli studenti per consentire loro di raccogliere le sfide 
dell’Open Science e Open Innovation, il ruolo fondamentale delle 
universitÓ nel favorire la nascita di idee pionieristiche a beneficio 
dell’intera società."

In effetti esiste giÓ   la LERU - League of European Research 
Universities dal 2002 di cui Ŕ membro Milano Statale che da anni si 
impegna  sulle stesse tematiche e in particolare sull'accesso aperto e 
sull' Open Science ha prodotto raccomandazioni, strumenti, ecc. 
http://www.leru.org/index.php/public/about-leru/

ChissÓ perche' una nuova? Troppo UK oriented, troppo esclusiva?

Ad ogni buon conto la neo nata istituzione intende impegnarsi anch'essa 
sul rapporto tra ricerca e innovazione e ruolo delle universitÓ per 
rispondere alle sfide della societÓ del 21mo secolo.

Ci sembra un ottimo segnale che dopo Milano Statale anche Bologna, 
insieme prestigiose universitÓ, partecipi in un organismo internazionale 
che considera la cultura dell'openess, della collaborazione, 
dell'eccellenza intesa come acquisizione comune e condivisa di 
conoscenze, strumenti, soluzioni  per rispondere alle domande e ai 
bisogni della societÓ, un asse portante della propria visione.

Ci auguriamo di vedere presto Bologna assumere un ruolo propulsivo su 
queste tematiche anche a livello nazionale. Speriamo che questa 
occasione sia colta davvero dall'ateneo bolognese; la causa dell'Open 
Science in Italia ne ha disperatamente bisogno!


Paola




-- 
Paola Gargiulo
OpenAIRE NOAD- National Open Access Desk-Italia
CINECA, Interuniversity Consortium for ICT & HPC
Via R. Sanzio 4, I-20090 Segrate MI, Italy
email:p.gargiulo a cineca.it
phone +39 02 26995-218
mobile + 39 328 9507 128
skype paolafoca

-------------- parte successiva --------------
Un allegato HTML Ŕ stato rimosso...
URL: <http://liste.cineca.it/pipermail/oa-italia/attachments/20161202/728fad33/attachment.html>


Maggiori informazioni sulla lista OA-Italia