[Oa-italia] L'universita' di Princetono delibera sull'OA

Maria Cassella maria.cassella a unito.it
Ven 30 Set 2011 10:25:32 CEST


Andrea Capaccioni ha scritto:
> Il tema posto da Mauro Ŕ interessante, anche se sull'argomento abbiamo
> posizioni diverse. Il libro ad accesso aperto ha dei costi di
> produzione che vanno necessariamente coperti (chi paga i redattori
> editoriali, i correttori, i grafici?) e pertanto Ŕ indispensabile
> pensare a modalitÓ differenti di sostenibilitÓ. Prover˛ a trattare
> questo tema durante il prossimo Congresso AIB.
> Un cordiale saluto
>
>
> Andrea Capaccioni
>
>
>   
i modelli economici delle monografie OA sono essenzialmente tre:

1. il finanziamento istituzionale che nel caso delle monografie di 
ricerca nelle scienze umane e' praticamente la prassi, in questo caso la 
via dell'accesso aperto e' obbligatoria secondo me;

2. le sponsorizzazioni, monografie pubblicate come risultato di un 
progetto di ricerca anche in questo caso se il progetto e' finanziato 
con fondi pubblici la strada dell'OA e'

3. il modello OA + POD quello prevalente, il piu' diffuso. Credo che qui 
il problema sia la qualita' di cio' che viene pubblicato ovvero credo 
che sia un modello che puo' funzionare solo se la qualita' della 
monografia e' tale da essere ampiamente scaricata, letta ed acquistata.

Qui l'esperienza di qualche editore potrebbe forse illuminarci di piu' ; 
molti pero' per sostenere il modello ricorrrono nuovamente alla sinergia 
con il pubblico.

saluti
mc


-- 
Maria Cassella
UniversitÓ di Torino
Via Po, 17 - 10124 Torino
Tel. ++390116703414
Fax ++390116703477




Maggiori informazioni sulla lista OA-Italia