[Oa-italia] Editori e OA

Andrea Capaccioni andrea.capaccioni a gmail.com
Ven 14 Gen 2011 09:25:56 CET


Cosa pensano gli editori di OA? Vi segnalo una articolo di Barbara
Fister pubblicato sulla newsletter del Library Journal (The Cash Cow
Has Left the Room | Peer to Peer Review
What will it take for publishers to wake up to our reality? )*.

Mi hanno colpito i giudizi di Derek Haank, lunga esperienza nelle
banche dati bibliografiche commerciali ora a capo di Springer. In
sintesi Haank sostiene che "OA is just a business model" (anzi uno dei
modelli, applicabile peraltro in ambiti ristretti) e soprattutto che
"outside the biomedical field, most people just don't see a sufficient
problem for OA to become a big movement".

Un cordiale saluto

Andrea Capaccioni

UniversitÓ di Perugia
Dipartimento di Scienze Storiche


*http://www.libraryjournal.com/lj/newslettersnewsletterbucketacademicnewswire/888795-440/the_cash_cow_has_left.html.csp




Maggiori informazioni sulla lista OA-Italia