[Oa-italia] Atti firmati dai legali rappresentanti di enti

Mauro Guerrini guerrini.mauro a fastwebnet.it
Ven 5 Mar 2010 11:29:25 CET


Carissima,
concordo pienamente. Era uno scrupolo che volevo chiarire.
Un caro saluto, Mauro


Rosa Maiello ha scritto:
> Caro Mauro,
> per questi tipi di scritti non c'Ŕ alcuna differenza dal resto della 
> produzione dell'autore: sono atti di conferenze, seminari etc. come 
> gli altri, e come gli altri Ŕ opportuno depositarli negli archivi 
> istituzionali e, se disponibili, disciplinari. Soprattutto nel settore 
> delle scienze umane e sociali, Ŕ spesso impossibile distinguere tra 
> contenuti politici e contenuti scientifici. Ovviamente poi dipende 
> dall'argomento specifico e dal contesto, ma in generale Ŕ pi¨ facile 
> distinguere tra un contributo a carattere meramente 
> informativo/divulgativo e una riflessione critica su un argomento, 
> piuttosto che tra tecnica e politica. Le due cose si influenzano a 
> vicenda e, se l'una privilegia l'analisi, l'altra si concentra sulla 
> sintesi e sulle ripercussioni sociali dei risultati.
> Cari saluti,
> Rosa
>
> Cara Rosa,
> mi riferivo agli interventi a un congresso o a un seminario, interventi
> che da una parte esprimono il punto di vista dell'Associazione e
> dall'altra lo stile personale del presidente che in quel momento la
> rappresenta. Per esempio, il discorso di inaugurazione del congresso AIB
> non Ŕ (o non dovrebbe essere) connotato da un taglio "burocratico", ma
> scientifico e professionale. E qui si mescolano le posizioni ufficiali,
> il taglio scientifico e professionale, e lo stile personale e il modo di
> pensare del presidente di turno.
> I comunicati ufficiali dovrebbero essere pubblicati solo sul sito web
> dell'Associazione.
> Un carissimo saluto, Mauro
>
> Rosa Maiello ha scritto:
>>
>>> per esempio: un professore ├Ę anche
>>> presidente di un'associazione professionale e pubblica interventi
>>> presentati sotto questa egida, che abbracciano sia la dimensione
>>> scientifica sia la dimensione politica: depositarli nell'IR
>>> istituzionale della propria universit├ o solo nell'IR disciplinare?
>>> (Mauro Guerrini)
>>
>> Caro Mauro,
>> i comunicati ufficiali di un ente sono firmati dal suo legale
>> rappresentante, ma ovviamente sono frutto di un lavoro collettivo e
>> per questo l'autore e titolare della proprietÓ intellettuale Ŕ l'ente,
>> che pu˛ scegliere di depositarli in un IR se hanno anche contenuto
>> scientifico.
>> Cari saluti,
>> Rosa
>>
>> ----
>> Dott. Rosa Maiello - Direttore della Biblioteca centrale - UniversitÓ
>> degli studi di Napoli "Parthenope"
>> Via F. Acton, 38 - 80133 Napoli - Italy - tel. +39 081 5475176; fax
>> +39 081 5475186
>> e-mail rosa.maiello a uniparthenope.it - homepage:
>> http://biblioteca.uniparthenope.it
>>
>>
>>
>> _______________________________________________
>> OA-Italia mailing list
>> OA-Italia a openarchives.it
>> http://openarchives.it/mailman/listinfo/oa-italia
>> PLEIADI: http://www.openarchives.it/pleiadi/
>>
>

-- 
Prof. Mauro Guerrini
UniversitÓ di Firenze
Dipartimento Medioevo e Rinascimento
Piazza Brunelleschi 4
50121 Firenze - Italia
 
Indirizzo privato
Via Lorenzo Bartolini 44
50053 Empoli (Firenze) - Italia
 
guerrini.mauro a fastwebnet.it
mauro.guerrini a unifi.it
presidenza a aib.it
http://www.meri.unifi.it/CMpro-v-p-111.html




Maggiori informazioni sulla lista OA-Italia