[Oa-italia] 10 associazioni di biblioteche difendono la policy mandataria dei NIH

Maria Cassella maria.cassella a unito.it
Ven 27 Feb 2009 11:09:02 CET


Riprendo un post di Paola Gargiulo sul Ciber Newsletter su un dibattito 
che si  acceso negli Stati Uniti sul disegno di legge che vorebbe 
vanificare la politica mandataria del NIH. 10 associazioni di 
biblioteche hanno scritto una lettera ai membri della House Judiciary 
Committee.


Segue post di PG:

Il disegno di legge/ Fair Cop in Res Works Act H.R. 801/ 
(http://thomas.loc.gov/cgi-bin/query/z?c111:H.R.801:), introdotto di 
recente intenderebbe vanificare la politica del NIH per l'accesso aperto 
e ostacolare altre agenzie federali dall'adottare analoghe politiche a 
favore dell'accesso aperto.
La politica mandataria del NIH prevede che i risultati della ricerca 
scientifica prodotta con fondi dei National Institutes of Health vengano 
resi Open Access entro 12 mesi dalla pubblicazione attraverso il 
deposito in PubMed.
IL Fair Cop in Res Works Act intende modificare la legge sul copyright, 
in modo da nullificare la politica mandataria del NIH.
In risposta, dieci associazioni di biblioteche e gruppi di promozione 
dell'accesso aperto, e tra questi l'AALL (American Association of Law 
Libraries), l'ACRL (Association of College & Research Libraries), l'ALA 
(American Library Association), l'ARL (Association of Research 
Libraries), e il GWLA (Greater Western Library Alliance), hanno inviato 
una lettera 
(www.wo.ala.org/districtdispatch/wp-content/uploads/2009/02/oawg_to_judiciary-09-feb-_3_x.pdf 
<http://www.wo.ala.org/districtdispatch/wp-content/uploads/2009/02/oawg_to_judiciary-09-feb-_3_x.pdf>) 
ai membri della House Judiciary Committee ai quali si richiede che 
facciano opposizione al disegno di legge ed esprimano il loro sostegno 
al movimento che in tutto il mondo sta portando avanti l'accesso aperto 
e pubblico alle ricerche finanziate con fondi pubblici.
Alla lettera  stata allegata un'analisi commissionata da SPARC che 
sottolinea i motivi per cui la politica Open Access non ha alcun effetto 
sul diritto d'autore.

saluti
mc


-- 





Maggiori informazioni sulla lista OA-Italia