R: [Oa-italia] OpenDOAR e' arrivato al millesimo repository

Brunella Longo brunella.longo a pantarei.it
Lun 26 Nov 2007 22:49:36 CET


Il 26/11/07, Giulio Blasi <blasi a horizons.it> ha scritto:

> OpenDOAR - come altri meta-indici di risorse OAI-PMH - non  specializzato nella ricerca di contenuti *interni* ai repository

Tuttavia  dice sull'home page,  "OpenDOAR lets you search for
repositories or search repository contents".

Inoltre (vedi la pagina http://www.opendoar.org/search.php)  il "suo
bello" e'  proprio quello di  presentare "a trial search service for
the full-text of material held in open access repositories listed in
the Directory. This has been made possible through the recent launch
by Google of its Custom Search Engine, which allows OpenDOAR to define
a search service based on the Directory holdings. This service does
not use the OAI-PMH protocol, or the metadata held within
repositories. Instead, it relies on Google's indexes, which in turn
rely on repositories being suitably structured and configured for the
Googlebot web crawler..."

Normeinrete, per citare un servizio italiano, NON e' specializzato
nella ricerca di contenuti interni ai repositories di singole
amministrazioni pubbliche... eppure noi lo usiamo lo stesso a questo
scopo perche' la sua interfaccia lo consente...  Un  conto e' cio' che
uno strumento per la ricerca, tecnicamente, permette - al massimo
delle sue potenzialita'. Altra cosa sono gli usi che se ne fanno,
spesso influenzati o investiti dalle aspettative del pubblico...

A pensarci bene tutta la storia dei media - dalle prime banche dati
bibliografiche come  Medline a canali tv commerciali come Canale5 - e'
piena di esempi di questo tipo, di cose che erano nate da una idea
diversa dall'uso che poi se ne e' fatto e si e' imposto nel tempo...
forse anche la gestione di molte iniziative nel mondo dell'open access
potrebbe avvantaggiarsi di una riflessione in tal senso.... Una volta
che un archivio e' in rete ed e' accessibile a chiunque tramite
internet, diventa un media, non e' piu' solo uno strumento ad "uso
interno" per un pubblico specialistico...  E questo pochi l'hanno
capito. Tra i pochi, non a caso, Google.

Ad ogni modo per tornare a OpenDoar,  a un anno dall'inizio della
sperimentazione nell'uso di Google per  la funzione SEARCH, non ho
dati e non saprei come procurarmeli per fare un confronto
interdisciplinare sui risultati dlele ricerche: in che misura lo
strumento viene percepito come efficace? quali vantaggi / svantaggi
presenta rispetto all'uso di altri strumenti che valorizzano di piu' i
metadati e il protocollo OAI-PMH?

Se  concludete sbrigativamente che non vale la pena fare valutazioni e
confronti oggettivi sui risultati di queste tecnologie e applicazioni,
la questione non si pone neppure, non viene percepita come rilevante..
.Resta la sensazione che conti solo PageRank persino per coloro che
producono metadati! In questo modo a mio parere tanti discorsi
sull'open access rischiano di perdere credibilita' o di non
svilupparne.


-- 
Brunella Longo

http://www.brunellalongo.it
email: longo a pantarei.it
tel  0039 348 2260189
fax 0039 02 700539103
--------------------------------------------------------------
Panta Rei
http://www.pantarei.it
Palestra Internet Sas
http://www.palestrainternet.it
--------------------------------------------------------------




Maggiori informazioni sulla lista OA-Italia