[Oa-italia] HHMI e Open Access

Maria Cassella maria.cassella a unito.it
Lun 19 Mar 2007 09:16:51 CET


Giulio Marconi ha scritto:

> """[Susanna] Immagino che il HHMI abbia gia' un abbonamento alle 
> riviste pertinenti di Elsevier. Da anni ormai andiamo dicendo che il 
> contribuente paga tre volte la isseminazione della ricerca (quando il 
> ricercatore scrive, quando spende il suo tempo nel peer-review 
> gratuito per l'editore, e quando la sua biblioteca ricompera 
> l'articolo), ma quattro e' veramente scandaloso!"""
>
>
>
>------------------------------------------------------------------------
>
>_______________________________________________
>
>  
>
Gia' e pensiamo ai vari Springer Open Choice, APS free to read, iOpen 
Access e cosi' via proposti dai vari editori stranieri per consentire 
agli autori di scegliere tramite il pagamento di una consistente quota 
di rendere il proprio articolo OA - trovate una tabella comparativa dei 
prezzi sul sito di BMC

> http://www.biomedcentral.com/info/authors/apccomparison/  - . 

Se riflettiamo bene si tratta di una nuova entrata per gli editori a 
fronte di una supposta eventuale riduzione dei prezzi degli abbonamenti 
dei titoli interessati, che al momento non mi risulta. Insomma un 
modello commerciale camuffato da OA, a mio avviso.
Grazie a Susanna e Giulio per i loro commenti in lista. Mi scuso con gli 
iscritti per avere scrito "un ulteriore modo " con l'apostofo. Dato che 
mi appresto a fare una valutazione di alcuni siti web di biblioteche non 
mi sembra corretto mostrare una cosi' povera conoscenza della lingua 
italiana ;-)
Buona giornata a tutti
MC


-- 
Maria Cassella
UniversitÓ di Torino
Via Po, 17 - 10124 Torino
Tel. ++390116703414
Fax ++390116703477




Maggiori informazioni sulla lista OA-Italia