[Oa-italia] L'Associazione delle universitÓ olandesi ed Elsevier raggiungono un accordo: modesto successo per l'OA

Paola Gargiulo p.gargiulo a cineca.it
Gio 10 Dic 2015 18:51:52 CET


L'Associazione delle UniversitÓ nei Paesi Bassi (VSNU) e Elsevier hanno 
raggiunto un accordo nel rinnovo del contratto che come ricorderete 
scade a fine anno. Si tratta di una modesta apertura da parte di 
Elsevier ad includere l'accesso aperto nella nuova licenza.  Il  nuovo 
contratto in vigore da gennaio 2016 prevede che  gli autori afferenti 
alle universitÓ olandesi che sottoscrivono il contratto con Elsevier 
potranno pubblicare ad accesso aperto in un_numero selezionato di 
riviste Elsevier _ senza dover pagare alcuna quota aggiuntiva per 
pubblicare OA.
http://www.vsnu.nl/en_GB/news-items.html/nieuwsbericht/241

I dettagli dell'accordo triennale (2016-2018)  sono ancora in fase 
definizione.

Le due parti si dicono soddisfatte di questo accordo, in particolare il  
Prof. Gerard Meijer, capo negoziatore per il VSNU e Presidente del 
Radboud University Nijmegen ha detto"Siamo lieti di questo accordo in 
quanto facilita una transizione sostenibile all'Open Access". Ai 
ricercatori e docenti delle universitÓ olandesi viene fornito l' accesso 
tramite abbonamenti alle riviste Elsevier e viene permesso  loro di 
pubblicare Open Access in una selezione di queste riviste. "Le 
universitÓ olandesi mirano a rendere il 30% delle pubblicazioni dei loro 
ricercatori 'Open Access entro il 2018 e questo l'accordo permette di 
raggiungere questo obiettivo . E 'davvero una buona notizia e  un a big 
deal per Open Access nei Paesi Bassi ".
Si dichiara inoltre  che questo accordo Ŕ in linea con gli obiettivi 
posti da Sander Dekker, State Secretary presso il  Ministry for 
Education, Culture and Science of the Netherlands, per la transizione ad 
un modello di pubblicazione OA dei risultati della ricerca scientifica 
prodotta in Olanda, il cui obiettivo Ŕ di raggiungere l'accesso aperto 
del 100% delle pubblicazioni nel 2024.

Ricordiamo che in Olanda, l'ente principale della ricerca, il  NWO che 
recentemente ha eliminato l'embargo per l'auto-archiviazione e che 
durante la presidenza europea olandese (gennaio-giugno 2016) l'accesso 
aperto sarÓ uno dei temi dell'agenda.

La LERU League of European Research Universities, che come ricorderete, 
ha lanciato la campagna Christmas is over,  elaborando una dichiarazione 
"Moving Fowards on Open Access in cui denuncia l'insostenibilitÓ del 
modello economico imposto dalle grandi case editrici internazionali e 
invita le universitÓ,  i centri di ricerca, gli enti finanziatori della 
ricerca a firmare questa dichiarazione e dare un segnale chiaro alla 
Commissione Europea e alla Presidenza Europea Olandese, saluta l'accordo 
con una breve dichiarazione dal titolo  a *A modest Open Access Christma 
Deal in the Netherlands *riconoscendolo come un passo modesto nella 
direzione di nuovi modelli di comunicazione scientifica e rinnova 
l'invito a firmare la dichiarazione e a mobilitarsi per il cambiamento 
perchÚ i finanziamenti vadano alla ricerca e non ai grandi editori!

http://www.leru.org/index.php/public/news/modest-open-access-christmas-deal-in-the-netherlands/

http://www.leru.org/index.php/public/extra/signtheLERUstatement/

Saluti
Paola*
*

-- 
Paola Gargiulo
International Business Development Unit
IT Solutions for Institutional Research
CINECA, Interuniversity Consortium for ICT & HPC
Via R. Sanzio 4, I-20090 Segrate MI, Italy
email:p.gargiulo a cineca.it
phone +39 02 26995-218
mobile + 39 328 9507 128
skype paolafoca

-------------- parte successiva --------------
Un allegato HTML Ŕ stato rimosso...
URL: <http://liste.cineca.it/pipermail/oa-italia/attachments/20151210/321c6693/attachment.html>


Maggiori informazioni sulla lista OA-Italia